Buffer

Fac-simile autocertificazione di esistenza in vita

12 giugno 2012 15:490 commentiViews: 1844

Il certificato di esistenza in vita attesta che il soggetto richiedente è vivente alla data di rilascio del certificato stesso. Si tratta di un documento che viene richiesto in svariate occasione, le più frequenti riguardano la riscossione della pensione e i contratti di assicurazione (vita, infortuni, responsabilità civile, ecc.).

Tale certificato deve essere sostituito da un’autocertificazione qualora a richiederlo sia una pubblica amministrazione o altro ente che fornisce un servizio di pubblica utilità. A partire dal 1° gennaio 2012, infatti, i certificati rilasciati da una pubblica amministrazione possono essere utilizzati solo nei rapporti tra privati e devono riportare, pena la loro nullità, la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi“. Qualora a richiedere il certificato sia una società privata, invece, l’autocertificazione non deve essere obbligatoriamente accettata, potendo questa chiedere che il soggetto presenti il certificato rilasciato dall’anagrafe del comune di residenza.

FAC-SIMILE AUTOCERTIFICAZIONE RESIDENZA


AUTOCERTIFICAZIONE STATO CIVILE
(Art. 46 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000)


Il/la sottoscritto/a ………. ………. nato/a a ………. (prov. …..) il giorno ………. e residente a ………. (prov. …..)  in via ……….

consapevole delle sanzioni penali previste dagli articoli 75 e 76 del D.P.R 28/12/00 n. 445 in caso di dichiarazioni mendaci o non veritiere, ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 del citato D.P.R. 445/2000, sotto la propria responsabilità

DICHIARA

la propria esistenza in vita


Luogo e data

Firma

Tags:

Lascia una risposta