Fac-simile autocertificazione iscrizione Camera di Commercio

26 febbraio 2014 10:150 commentiDi:

contratto

La legge italiana prevede che i cittadini che hanno a che fare con le amministrazioni pubbliche possano presentare delle autocertificazioni che sostituiscono, mantenendone la stessa valenza, la maggior parte dei certificati rilasciati, appunto, dalle amministrazioni.

Questo vale anche per le imprese e per gli imprenditori che possono presentare l’autocertificazione dell’iscrizione della propria attività alla Camera di Commercio.

La normativa di riferimento per le autocertificazioni è il Testo Unico della Disposizioni Legislative e Regolamentari in materia di Documentazione amministrativa, che è in vigore dal 7 marzo 2001, e che prevede che tutte le amministrazioni pubbliche accettino senza riserve le autocertificazioni dei cittadini, mentre per le amministrazioni private, come le banche e le assicurazioni, non è previsto un obbligo.


Le autocertificazioni devono essere redatte in carta semplice, senza l’utilizzo di marca da bollo, e in alcuni casi, come ad esempio l’autocertificazione per l’iscrizione alla Camera di Commercio, devono essere accompagnate da una fotocopia fronte retro del documento di identità in corso di validità del soggetto che sta autocertificando.

In calce all’autocertificazione deve essere riportata la firma del soggetto, per esteso e in modo leggibile.

Nel caso il soggetto non possa portare di persona l’autocertificazione all’amministrazione che l’ha richiesta, questa può essere consegnata anche da una terza persona, senza necessità di delega, o inviata per posta o fax.

► Fac-simile autocertificazione iscrizione Camera di Commercio

 






Tags:

Lascia una risposta