Fusione Fiat-Chrysler vicinissima

15 gennaio 2013 18:090 commenti

Siamo ormai vicinissimi alla fusione tra Fiat e Chrysler. Tutto dipende, secondo il portale Mondo Economia, dall’acquisizione della quota di Veba nella casa automobilistica statunitense, la quale potrebbe accadere prima della sua quotazione a Wall Strett. Bloomberg assegna questo pensiero al Ceo di Fiat Sergio Marchionne. L’Head manager del Lingotto (che detiene anche il 68% di Chrysler)sarebbe intervenuto con questa riflessione in occasione della sua visita al salone del’auto di Detroit. Marchionne avrebbe inoltre dichiarato che “L’Ipo Chrysler è tecnicamente fattibile tra 9 mesi”.

► L’IPO su Chrysler potrebbe essere accelerata dal fondo Veba


Marchionne è stato molto preciso sul fondo Veba. Il Ceo di Fiat afferma che Veba non sarà ancora a lungo azionista di Chrysler ma “Loro devono fare il loro lavoro e vogliono fare cassa”. Dichiarazioni, quelle di Marchionne, arrivate in contemporanea al suo commento sul contenzioso con il sindacato UAW che mediante Veba detiene una quota pari al 41,5% di Chrysler.

Per quanto concerne la valutazione della quota Veba, gruppo sul quale Fiat vuole esercitare l’opzione di acquisto, Marchionne ha inoltre aggiunto che “bisogna trovare un benchmark. Occorre trovare una soluzione. Il processo è in evoluzione”.

A Detroit il gruppo Veba sta presentando la nuova Maserati Quattroporte insieme ad un altro modello: la Dodge Dart. Quest’ultima è una berlina media che prende le mosse dalla piattaforma dell’Alfa Romeo Giulietta adattata alle esigenze Usa, primo vero prodotto della collaborazione tecnica tra le due entità aziendali.






Tags:

Lascia una risposta