Il giocatore di poker aggressivo

29 novembre 2012 20:320 commentiDi:

Un buon giocatore di poker è quello capace di considerare sia gli aspetti tecnici sia gli aspetti psicologici del poker Texas Hold’Em. Rispetto allo stile, ormai quello aggressivo è considerato quello vincente. Bisogna però stare attenti a come si gioca in maniera aggressiva. Infatti, l’aggressività va utilizzata nella maniera corretta e al momento giusto. In particolare, è lo stile “tight-aggressive” a risultare quello migliore alla lunga.

Ma qual è lo stile “tight-aggressive”?

Significa giocare poche mani e in maniera aggressiva, cercando di comandare e dominare gli avversari. Nello specifico, bisogna essere in capaci di passare con le mani iniziali più basse e giocare in maniera aggressiva con le mani più alte, facendo raise e cercando di fare rimanere solo uno o due giocatori a contendersi il piatto. Lo stile “tight-aggressive” porta quindi a giocare in maniera più razionale puntando solo sulle mani migliori. È importante anche considerare la posizione di gioco e la situazione. Il poker è un gioco situazionale e bisogna giocare in maniera aggressiva quando il momento lo permette.

Bisogna anche essere in grado di sopportare la frustrazione, che può venire dopo molte mani in cui si passa al pre-flop perché si hanno carte basse, e la paura, che può insorgere quando si hanno carte buone e bisogna giocare con aggressività rischiando molte chips in una mano.

Tags:

Lascia una risposta