Giove l’astro più brillante del cielo di ottobre

1 ottobre 2012 15:060 commenti

Se la Luna era stata protagonista di agosto-settembre, il cielo di ottobre sarà quasi interamente dominato da Giove. Durante il mese il pianeta gigante sarà osservabile a occhio nudo rappresentando una vera e propria eccezione. Il pianeta continua via via ad anticipare il suo sorgere sarà possibile seguirlo e osservarlo ad oriente con una certa facilità fin da ora dato che a est le stelle brillanti del cielo invernale sorgono da sopra l’orizzonte in una volta povera di pianeti.

Inoltre è imminente il passaggio all’ora solare, nella notte fra il 27 e il 28 ottobre: a quel punto sarà anche possibile identificare il pianeta nel cielo prima delle ore 21 e seguirlo per tutta la notte. In questo momento Giove è l’astro più brillante del cielo fino al sorgere di Venere osservabile nei suoi dettagli con un binocolo o meglio ancora con telescopio.

Inoltre dal 4 ottobre il periodo sinodico del pianeta termina e il corpo celeste inizia una fase di moto retrogrado in cui sembra spostarsi indietro nel cielo notturno rispetto allo sfondo delle stelle fisse. Appuntamento il 5 ottobre con una spettacolare congiunzione fra Luna: il nostro satellite, all’ultimo quarto, attraverserà la costellazione del Toro e dopo aver superato le Pleiadi e le Iadi sarà in stretta congiunzione con il pianeta gassoso.

LUNA ECLISSA GIOVE E I SUOI SATELLITI

Giove è il pianeta più grande del nostro sistema solare, il quinto in ordine di distanza dal Sole. Esattamente come Saturno, Urano, Nettuno, è classificato come un gigante gassoso, con una composizione alquanto simile al Sole, formato soprattutto da idrogeno ed elio. Il forte campo gravitazionale del pianeta arriva ad influenzare tutto il nostro sistema solare andando ad alterare in qualche modo le orbite degli altri pianeti e fa sì che il pianeta sia protetto dai detriti che potrebbero colpire i pianeti più interni. Intorno a Giove orbitano inoltre numerosi satelliti. 

Tags:

Lascia una risposta