Gli antidolorifici più rischiosi

5 novembre 2013 12:400 commenti

aspirina

Molte volte una compressa che fa passare il mal di testa, volendo fare un esempio, non fa bene al resto del corpo. Gli antidolorifici, infatti, possono provocare rischi cardiaci. Perché?

Gli antidolorifici possono rappresentare un concreto pericolo per la salute e aumentare il rischio di subire un attacco di cuore. 

A rivelare i rischi legati all’assunzione degli antidolorifici è un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Oxford e pubblicato sulla rivista Lancet.


Sotto accusa vanno i finire gli antinfiammatori non-steroidei, chiamati anche FANS. Proprio i FANS aumenterebbero del 33% il rischio di subire un attacco di cuore.  

Gli stessi FANS non erano esenti da altri eventuali effetti collaterali importanti visto che un altro studio aveva dimostrato come potessero aumentare il rischio di infarto.

I più classici effetti collaterali dei FANS, tipo ulcere gastriche e in generale ripercussioni sull’apparato gastrico, erano stati in quale modo arginati con l’immissione sul mercato di farmaci meno dannosi da questo punto di vista, ma non esenti da dannose conseguenze di carattere cardiovascolare.

Attenzione però perché il concreto rischio cardiaco soprattutto quando questi antidolorifici vengono assunti in alte dosi.






Tags:

Lascia una risposta