I rivali di Facebook

28 agosto 2012 18:010 commenti

Ad oggi regnano supremi. Ma, si sa, ogni piazza virtuale potrebbe svuotarsi da un momento all’altro, lasciando solo polvere (spam) nell’aria, sollevata da coloro che organizzano più o meno spontaneamente un esodo verso un altro Social più bello. Più intrigante. Più attraente. Myspace insegna.

Facebook, Twitter e Tumblr sono al momento i Social Network più in voga. Quotidianamente, tuttavia, sono insidiati dalla nascita di nuove piattaforme. Una di queste è BestofallWorlds. Funziona ad inviti e si prefigge di mettere in collegamento persone con interessi simili, interessate in amicizie rispendibili in serate da trascorrere assieme presso questo o quel ristorante/club/palazzetto.

Lavorare per cerchie di interessi non è un’attività nuova. Lo fa Google+ e lo fa anche Glancee, da poco acquistata da Mark Zuckerberg, creatore di Facebook, per essere integrata al colosso con il simbolo della F bianca su sfondo blu. Quella di comprare i propri rivali è una moda lanciata proprio da Google e riproposta dal signor Facebook, il quale, dopo aver percepito le insidie provenienti dai social sulle immagini, ha deciso di acquistare il più temuto: Instagram. 80 milioni di utenti in più per il ricco fondatore dai capelli ricci. Mossa azzeccatissima, dal momento che le immagini procurano quello che in termini tecnici gli esperti chiamano engagement maggiormente rispetto alle parole (status).

FACEBOOK CREA DIPENDENZA

Anche il redivivo Badoo insidia Facebook. Negli ultimi due anni è esploso, raggiungendo e superando i 150.000.000 di utenti. Difficile che superi Facebook in termini di popolarità, però, soprattutto dal momento che gli utenti lo usano soltanto ad uno scopo: trovare la propria anima gemella.

Il problema, per Zuckerberg e soci, sorge nel momento in cui si entra nel campo dei Mobile Phones, vera e propria croce e delizia per il Social. In questo campo vi è un social, nato direttamente come Applicazione, che insidia il suo rivale sui pc fissi. Si chiama Path ed è un App funzionale, veloce, bella da usare, che non crea problemi. Tutto il contrario dell’App di Facebook su “smartofoni” e “melafonini” insomma. Uomo avvisato…

Tags:

Lascia una risposta