Insulta i napoletani, licenziato giornalista Rai

30 novembre 2012 12:410 commenti

30esima giornata serie a

Giampiero Amandola, cronista Rai che prima di Juventus – Napoli (partita giocatasi lo scorso 20 ottobre) ha insultato alcuni tifosi napoletani, è stato licenziato.

Amandola aveva fatto domande a sfondo razzista ai tifosi del Napoli. Quando il servizio è andato in onda, durante l’edizione serale del Tg Regionale, Viale Mazzini ebbe numerosissimi problemi.

Così la presidente Anna Maria Tarantola e il DG Luigi Gubitosi hanno dovuto chiedere a chi di dovere di agevolare le pratiche per il giudizio su quanto avvenuto. Inizialmente Amandola fu sospeso due giorni dopo l’uscita del servizio, in data 22 ottobre.

►Mercato di gennaio Juve


Tutto si è svolto all’esterno dello stadio bianconero, a pochi minuti dall’inizio della gara. Amandondola ha intervistato alcuni tifosi juventini, i quali hanno offeso i napoletani.

Non stigmatizzando per nulla questi commenti, Amandola ha aggiunto di sua bocca sui napoletani che “si distinguono elegantemente dalla puzza”.

Un commento che si commenta da solo (il gioco di parole è voluto).

Per correre ai ripari il Comitato redazionale della sede torinese Rai aveva fatto le sue scuse ai tifosi napoletani per le parole irrispettose contenute nel servizio, sottolineando che il membro redazionale Amandola aveva da subito compreso di aver fatto un errore nel montaggio del servizio. Un incidente dunque? Un infortunio, semmai.

Nei confronti di Amandola ora pende un provvedimento disciplinare erogato dal Consiglio dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte.

 






Tags:

Lascia una risposta