La lunga scia di sangue degli Stati Uniti

17 dicembre 2012 06:000 commentiDi:

Un nuovo orrore in America dopo la tragedia che si è consumata meno di una settimana fa a Portland. Questa volta lo scenario è quello della scuola Sandy Hook di Newtown con uno dei bilanci più drammatici di tutta la lunga storia di follia omicida degli Stati Uniti.

► 2012 di sangue negli Stati Uniti: sono sette le stragi di innocenti

Il 2012 è stato un anno particolarmente difficile, per sette volte un folle o un  malato ha aperto il fuoco su persone la cui unica colpa era quella di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato. Ogni volta che accadono fatti simili negli Stati Uniti si riapre il dibattito sulle armi facili, ma, mentre il sangue continua a scorrere veloce, non si può dire lo stesso per gli interventi restrittivi sull’acquisto e il possesso di armi.

Una delle tragedie più, tristemente, famose che ha colpito gli Stati Uniti è sicuramente quella di Columbine. Era il 20 aprile del 1999 quando due studenti della Columbine High School di Denver (Colorado, Usa) – Eric Harris, 18 anni, e Dylan Klebold, 17 –  uccidono 12 compagni ed un insegnante prima di togliersi la vita. Un gesto folle, che sembra sia stato fato in nome di idee neonaziste, che fa da preludio a stragi simili negli anni successivi.

► Adam Lanza: chi è l’autore della strage del Connecticut

Nel 2005, il 21 marzo, un ragazzo di soli 16 anni uccide il guardiano e sei tra compagni di scuola e insegnanti del liceo Red Lake High School, nella riserva indiana di Red Lake (Minnesota, Usa), prima di suicidarsi. L’anno successivo, il 2 ottobre, la cosiddetta strage di Amish, ella contea di Lancaster, Pennsylvania: un bilancio di cinque giovani ragazze morte e il suicidio del killer.

► Strage della scuola del Connecticut, la ricostruzione degli eventi

Il 17 ottobre del 2007 il bilancio della folle strage della Virginia Tech è di 32 persone uccise, uno degli eventi più drammatici di sempre. Quasi un anno dopo, il 14 febbraio del 2008, alla Northern Illinois University un ex studente uccide cinque persone e ne ferisce una quindicina per poi suicidarsi.

Il 2011 è funestato da due massacri: quello del 18 gennaio in California, in cui, fortunatamente  ci sono stati solo due feriti e, di nuovo la Virginia Tech in cui muoiono altre due persone: il killer e un agente di polizia intervenuto sul luogo.

Tags:

Lascia una risposta