La NASA rilascia le foto dell’isola del terremoto in Pakistan

1 ottobre 2013 09:350 commentiDi:

isola pakistan

In mezzo alla distruzione causata dal devastante terremoto in Pakistan che ha ucciso più di 500 persone, una nuova isola è emersa dalla profondità del mare. La NASA ha rilasciato delle nuove immagini do questo isolotto di nuova formazione, nato il 24 settembre. 

Chiamata Zalzala Jazeera, l’isola del terremoto, la nuova formazione terrestre si trova a 380 chilometri dall’epicentro del terremoto vicino Swadar nel Mar Arabico che bagna il Pakistan. La prima immagine dell ‘isola è stata scattata dal satellite NASA Earth Observing-1 il 26 settembre, mentre la seconda istantanea mostra la stessa baia il 17 aprile.

9 (Custom)

10 (Custom)


Secondo gli scienziati, la profondità del livello dell’acqua intorno a Zalzala Jazeera si attesta a circa 15 – 20 metri, e l’isola si estende da 75 a 90 metri di diametro. Si trova a circa un miglio dalla costa. Gli scienziati dicono che l’isola è niente di più che un mucchio di fango, sabbia e roccia solida che è stata portata in superficie dalla pressione del gas ipogeo.

“L’isola è in realtà solo un grande mucchio di fango che dal fondo del mare è stato spinto verso l’alto. Questa zona del mondo non è nuova a questo tipo di eventi  causa della sua particolare geologia: fondale poco profondo, strati di gas metano sepolti sotto la superficie, anidride carbonica e fluido. Quando questo equilibrio è disturbato dalle onde sismiche (come un terremoto), i gas e i fluidi iniziano a muoversi e a spingere verso la superficie, portando la roccia e fango con loro”, ha spiegato Bill Barnhart, geologo presso l’US Geological Survey.

L’Osservatorio conferma che questa non è la prima isola ad essere emersa lungo i 700 chilometri di costa nel secolo scorso e prevedono che la nuova isola resterà al di sopra della superficie per un massimo di un anno prima di affondare nuovamente nel mar Arabico.

 






Tags:

Lascia una risposta