La nuova data della fine del mondo è tra 2 miliardi di anni

20 settembre 2013 08:120 commentiDi:

Laq Terra è accompagnata da un asteroide

Ormai non ci crede più nessuno quando si parla di fine del mondo. Dopo lo spauracchio dello scorso anno guai a parlare di un argomento del genere. Ma gli studi e le ricerche vanno e, anche lasciando stare le previsioni degli antichi popoli, non si è mai smesso di dare una data di scadenza al mondo.

La prossima fine del modo è stata fissata per il 2000002013, cioè quando noi saremo scomparsi da questo pianeta da poco meno di due miliardi di anni. Lo hanno detto dei ricercatori americani, la cui ricerca è stata riportata qualche tempo fa dal Telegraph, secondo i quali a provocare la fine di ogni forma di vita sulla Terra sarà il Sole. La stella che adesso è fonte di vita per tutti coloro che calcano il suolo terrestre diventerà uno strumento di morte.


Il Sole, essendo una stella, ha un ciclo di vita definito e sta per iniziare la sua fase discendente: il Sole sta invecchiano e a mano a mano che invecchia diviene più caldo. Il calore generato dal Sole provocherà il riscaldamento della terra, con la conseguenza che ci sarà sempre mano anidride carbonica per le reazioni chimiche che sostengono la vita. Le prime vittime saranno le piante, poi toccherà agli erbivori e, infine, i carnivori.

Rimarranno solo i batteri, ultimi a scomparire.






Tags:

Lascia una risposta