La posizione nel Poker Texas Hold’Em

14 dicembre 2012 14:070 commentiDi:

Nel poker Texas Hold’Em la posizione è una degli elementi fondamentali da considerare all’interno di una mano. Per utilizzare una strategia di gioco, quindi, non bisogna mai prescindere dalla posizione in cui si è.

► Le carte iniziali nel Poker Texas Hold’Em

La migliore posizione in una mano di poker Texas Hold’Em è quella dell’ultimo ha parlare. Infatti, chi parla per ultimo ha più elementi per valutare la situazione e fare la scelta più giusta, è il poker è un gioco che è fatto di scelte continue. Il giocatore che parla per ultimo, quindi, potrà valutare il perché di un raise, se è il caso di fare un raise, se conviene aspettare ecc.


Una posizione interessante è quella chiamata under the gun o udg. Questo è il primo a parlare. È una posizione particolare in quanto dopo di questi dovranno parlare tutti gli altri giocatori. A volte, però, anche un raise deciso in questa posizione può essere utile per far passare gli altri giocatori. È una strategia rischiosa però, soprattutto se si bluffa, in quanto si potrebbe trovare un giocatore delle buone carte in mano.

► Il poker e la disciplina

Nelle posizioni centrali è meglio non rischiare giocate troppo eccessive, a parte nei casi in cui magari si hanno in mano delle carte iniziali monster.

Giocare senza considerare la posizione è perdente nel poker Texas Hold’Em nel lungo periodo e soprattutto nella modallità cash game.

 

 






Tags:

Lascia una risposta