L’addizionale erariale sul bollo per veicoli particolari

8 ottobre 2014 11:160 commenti

La normativa che regola il calcolo e il pagamento del bollo auto prevede un addizionale erariale per i veicoli che superano i 225 Kw e per quelli che superano i 185 Kw, rispettivamente per il 2011 e per il 2012. Ecco come calcolare la maggiorazione sul bollo prevista per questi veicoli particolari.

Per il 2011 per i veicoli che superano i 225 Kw deve essere pagato un addizionale erariale. La normativa fa riferimento alle autovetture e agli autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose. L’addizionale erariale sulla tassa automobilistica è equivalente a 10 euro per ciascuno Kw di potenza dei veicolo superiore a 225 Kw. In caso di omesso versamento o qualora il versamento sia insufficiente, all’addizionale si applica anche una sanzione pari al 30% dell’importo non versato.

images (6)
Bollo auto primi 3 anni verso abolizione. Facciamo chiarezza


Chi non avesse ottemperato al versamento può usare i seguenti codici nell’F24:

1. 3364 denominato “Addizionale erariale della tassa automobilistica – art.23, c.21,d.l. 98/2011”;
2. 3365 denominato “Addizionale erariale della tassa automobilistica – art.23, c.21,d.l. 98/2011 – Sanzione”;
3. 3366 denominato “Addizionale erariale della tassa automobilistica – art.23, c.21,d.l. 98/2011 – Interessi”.

> Come si calcola e dove si paga il bollo auto

Per il 2012, invece, sono i veicoli che superano i 185 Kw ad essere sottoposti ad addizionale erariale. La quota in surplus, in questo caso è di 20 euro per ogni Kw di potenza dei veicolo superiore a 185 kw. L’addizionale è ridotto dopo 5, 10 e 15 anni dalla costruzione del veicolo rispettivamente del 40, del 70 e dell’85 per cento sul totale dovuto. Dopo 20 anni dalla costruzione del veicolo questa tassa non è più dovuta. L’anno di costruzione, salvo diverse indicazioni riportate sui documenti, si considera coincidente con l’anno di immatricolazione. Il pagamento deve essere fatto con gli F24.






Tags:

Lascia una risposta