Le carte iniziali nel Poker Texas Hold’Em

6 dicembre 2012 19:230 commentiDi:

Sapere come giocare le carte iniziali in una mano di poker Texas Hold’Em è fondamentale. La maggior parte dei giocatori inesperti commette molti errori in questa fase pre-flop.

È importante giocare la mano di poker solo con le carte iniziali migliori, e considerando la posizione e la situazione di gioco. L’errore che commettono molti, invece, è quello di giocare con carte basse o medie e sperare poi di migliorarsi in seguito.

Il poker e la disciplina

Si vedono spesso giocatori che seguono magari un raise con due carte dello stesso seme o con una carta alta e una bassa. Le probabilità di fare colore al flop sono molto basse. E poi bisogna considerare entrambe le carte iniziali e non una sola. Ad esempio, con un K6 non si ha una buona mano iniziale. Il K può non bastare e il 6 è una carta bassa. In queste situazioni è facile essere

Superati da un altro giocatore.

Nel poker Texas Hold’Em quindi bisogna saper foldare e capire quando è invece il momento di giocare. Con le mani iniziali migliori, quelle con carte alte o “monster”, cioè quelle del tipo AK, AA, KK ecc. bisogna avere il coraggio di giocare in maniera aggressiva.

Il giocatore di poker aggressivo

Fare raise senza paura e puntare al fatto che nella mano rimangano due o tre giocatori con cui giocarsi il piatto.

 

Tags:

Lascia una risposta