Le puntate nel poker Texas Hold’Em

27 dicembre 2012 14:520 commentiDi:

 

Nel poker Texas Hold’Em il modo in cui si punta è fondamentale per ambire a vincere, una mano come un torneo. Bisogna essere capaci di fare le scelte giuste ogni volta che si deve decidere se puntare e quanto puntare. Da questa scelta, che appunto si propone ogni mano e anche più volte, dipendono spesso le sorti di una partita o un torneo. Infatti, il poker Texas Hold’Em è un gioco in cui si può perdere tutto in una sola mano e in cui ci si può riprendere rapidamente con una giocata.

> Il poker e la disciplina


Per fare le scelte giuste nel momento in cui bisogna decidere quanto puntare vanno considerati alcuni aspetti. Questi sono soprattutto le carte iniziali, le carte sul board, la posizione, lo stile di gioco degli altri giocatori e lo stack.

> La posizione nel poker Texas Hold’Em

Ad esempio, se si hanno due carte iniziali molto buone, del tipo AA, KK o QQ, bisogna puntare in modo da fare rimanere in gioco solo uno o due giocatori. Se si punta poco c’è il rischio che molti giocatori seguano il gioco e che uno di questi superi il punteggio del giocatore. Se, invece, si fa un grande raise e si gioca contro uno o due giocatori si hanno più possibilità che il proprio punto iniziale sia vincente.






Tags:

Lascia una risposta