Lidl ritira dal mercato prosciutto italiano contaminato

18 agosto 2011 13:190 commentiDi:

Un prosciutto proveniente dai salumifici italiani venduto dalla grande catena discount “Lidl” è stato ritirato dallo stesso produttore, in quanto in alcune confezioni sono state rilevate tracce del batterio patogeno listeria. 

Grandi Salumifici Italiani, il marchio dell’azienda produttrice di questo salume, ha voluto richiamare uno dei suoi prodotti più venduti in Europa dalla rete Lidl. 

Nella confezione da 120 g di prosciutto affettato con la data di consumo entro il 20 agosto, è stato individuato il batterio della listeria. 


Tuttavia, Lidl che ha già provveduto a ritirare tutta questa merce dagli scaffali dei suoi magazzini, raccomanda in un comunicato, di non consumare questo prosciutto e di restituirlo in una qualsiasi loro filiale. Il prezzo di acquisto verrà rimborsato anche in mancanza dello scontrino di vendita, aggiunge. 

La listeriosi  è molto pericolosa per le donne incinte e le persone immunodeficenti. Tali batteri possono provocare febbre alta, cefalee e nausea. 

Articolo correlato: Batterio killer 6 bambini contagiati dopo hamburger Lidl 

Ultimo aggiornamento 18 agosto 2011 ore 15,15

 






Tags:

Lascia una risposta