Lombardia contro Riccometro

25 gennaio 2013 11:180 commenti

Sbatte contro il mancato accordo in Conferenza unificata l’approvazione del Dpcm per la riforma dell’Isee.

Durante la conferenza dei Presidenti, dunque, in mattinata la Lombardia ha negato il suo ‘benestare’ al provvedimento, a sorpresa.

Nuovo meccanismo di dichiarazione del Riccometro

Intanto, tra le novità del Riccometro riscontriamo più margini per i controlli nonché un nuovo meccanismo di dichiarazione che solo in parte sarà incentrato sulle autodichiarazioni.

►Meccanismo Redditometro

Il testo del Dpcm ha il merito di introdurre una serie di meccanismi innovativi.

Il nuovo indicatore, in primo luogo, terrà conto di tutte le voci che compongono il patrimonio mobiliare e immobiliare, al pari dei redditi percepiti.


Da oggi occorre contare 30 giorni per l’approvazione d’ufficio.

Sentenza

Sul nulla osta grava tuttavia la sentenza emessa durante lo scorso dicembre 2012 dalla Corte costituzionale. In essa è stato deciso che il riccometro dovrà essere approvato da parte di Comuni e Regioni, per via del suo meccanismo funzionante nel rispetto dei livelli essenziali di assistenza.

►Niente Redditometro per i pensionati

Il rischio è che si verifichi un nuovo passaggio in Consiglio dei ministri per tastare la possibilità di una deliberazione motivata.

Rinvio taglio posti letto negli ospedali

Viene rinviato anche il provvedimento che taglia i posti letto negli ospedali. I Governatori non vogliono affrontare la questione senza prima fare chiarezza sui problemi relativi al finanziamento e alla spesa sanitaria.

 






Tags:

Lascia una risposta