L’ultimo saluto a Pietro Mennea

21 marzo 2013 17:350 commenti

Se ne è andato Pietro Mennea, uno degli atleti migliori che l’Italia abbia mai avuto. Pietro da Barletta aveva poco più di sessant’anni. Lascia un vuoto enorme che i suoi amici e colleghi di un tempo non potranno non sentire.

Ognuno ha voluto esprimere un pensiero su questo straordinario corridore, che per 16 anni ha mantenuto il primato sui duecento metri.

Sara Simeoni

“Se n’è andato un pezzo della mia vita. Ho vissuto anni meravigliosi assieme a Pietro. Ci allenavamo fianco a fianco, sostenendo gli allenamenti insieme. Ci facevamo coraggio. Erano anni in cui non avevi la possibilità di avere riferimenti o qualcuno che ti potesse impartire consigli”.

Simone Collio

“Non ci posso credere, non sapevo nulla della sua malattia, l’ho sentito circa un mese fa al telefono e non riesco a rendermi conto che non ci sia più. Mennea è stato un grande esempio per me. Certo non eravamo amici, ma ci incontravamo spesso alle gare e ci confrontavamo. Da lui c’era solo da imparare. Sono veramente senza parole. Tristissimo”.

Livio Berruti

“Scompare un asceta dello sport, interpretato sempre con ferocia, volontà, determinazione”.

Valentina Vezzali

“Una notizia che mi ha lasciato di stucco. Lo avevo visto proprio a Jesi a giugno prima delle Olimpiadi in occasione della presentazione di un suo libro. Avevamo cenato insieme, aveva scherzato con il mio Pietro”.

 

Tags:

Lascia una risposta