Home / approfondimenti / McDonald’s deve recuperare 12 milioni di bicchieri ‘Shrek’

McDonald’s deve recuperare 12 milioni di bicchieri ‘Shrek’

bicchieri Shrek

McDonald’s la più grande catena di fast food, si è vista costretta a recuperare 12 milioni di bicchieri, sui quali è stata raffigurata l’immagine del famoso personaggio “Shrek”,  motivo della decisione, il ritrovamento di cadmio nella vernice utilizzata per il dipinto dell’orco più amato dai piccoli. 

Da un rapporto di Washington è emerso che  l’Autorità di regolamentazione Federale della California,  a seguito di una soffiata anonima, ha analizzato il dipinto e ha riscontrato il metallo tossico nella vernice usata. 

McDonald’s dovrà riirare dal mercato circa 12milioni di bicchieri di “Shrek”,  poiché il cadmio contenuto nella pittura, è un metallo altamente tossico,  il che pone seri rischi per la salute del consumatore. 

I bicchieri sono stati venduti al prezzo di 2 dollari l’uno  nei locali McDonald’s, messi sul mercato  per promuovere il nuovo film “Shrek Forever After”. 

Tutti gli acquirenti saranno avvisati di tenere lontano i bicchieri dai bambini e di riportarli a McDonald’s per l’eventuale rimborso. 

L’annuncio inizierà ad essere pubblicato ufficialmente oggi dalla Consumer Product Safety Commission. 

Il cadmio è una sostanza cancerogena e può causare seri problemi al rene, al polmone, danni all’intestino e alle ossa. 

Al momento non è ancora stato reso noto dove sono stati prodotti i bicchieri incriminati,  ma la salute dei bambini non deve dipendere dalla coscienza di fonti anonime,  ha commentato Jackie Speier, membro del Senato dello Stato della California. 

“Abbiamo bisogno che i prodotti utilizzati principalmente dai bambini,  siano sottoposti a controlli più severi, prima che arrivino sugli scaffali, per garantire loro maggiore sicurezza.  Il cadmio è una sostanza tossica ed estremamente pericolosa per la salute e lo sviluppo del bambino”.  Ha concluso la Speier.