Melania Rea legali di Parolisi chiedono incidente probatorio

14 settembre 2011 18:170 commentiDi:

I legali del caporal maggiore Salvatore Parolisi, agli arresti da circa due mesi, presso il carcere di Teramo, ritenuto l’unico indagato per la morte della moglie Melania Rea, hanno depositato alla Procura di Teramo una richiesta di incidente probatorio per stabilire con certezza tempi e modi del decesso della donna.

Gli avvocati Valter Biscotti e Nicodemo Gentile, vogliono ottenere con un atto formale, da utilizzare come prova, l’ora esatta della morte di Melania, che si suppone avvenuta tra le 14,30 e le 15,10.

I difensori del caporal maggiore campano vogliono “che si stabilisca con atto irripetibile e valido come prova, ‘l’epoca del decesso e l’eventuale tempo di sopravvivenza di Melania.”


Per i legali Biscotti e Gentile “l’ora della morte appare assolutamente centrale nella ricostruzione del fatto. Appare ineludibile il ricorso ad una perizia tecnica, in contraddittorio tra le parti, tesa a chiarire l’assoluta divergenza di valutazioni esistenti tra la consulenza della procura e quella della difesa al fine di pervenire alla determinazione più esatta possibile dell’ora del decesso. I periti della difesa hanno evidenziato una serie di anomalie procedurali e valutative che hanno condotto a risultati falsati, inattendibili e inaffidabili sull’epoca della morte”.  Hanno sottolineato i difensori di Parolisi.

Articolo correlato: Omicidio Rea, Salvatore pressato dalla situazione Melania-Ludovica

Ultimo aggiornamento 14 settembre 2011, ore 20,15






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta