“Meridionali nei forni crematori”. Follia leghista su internet

9 novembre 2012 16:480 commentiDi:

“Io sono una BASTARDA leghista e me ne vanto. Voglio che il Vesuvio e l’Etna facciano una strage di meridionali. I meridionali sono per me come gli Ebrei erano per Hitler e vanno messi nei forni crematori”.


E questa persona che si definisce “bastarda” si chiama Donatella Galli, fa parte della Lega Nord, ha 40 anni, due figli ed è laureata. La consigliera leghista, della Provincia di Monza e della Brianza, una settimana fa aveva pubblica il manifesto di sopra nella sua pagina Facebook. Subito sono arrivate reazioni sdegnate e inviperite. E allora la consigliera ha tolto il manifesto, ma prima ha rincarato la dose.
La consigliera ha preparato tutto bene, e anche la foto era in tema. Forno crematorio, cadavere, la sua facciona sorridente e i simboli della Lega Nord e della Lega Lombarda.
Non sembra esserci al fine all’assenza di gusto, all’obrobrio e alla rozzezza di certi atteggiamenti.
Le reazioni sono state ovviamente molto nette. Si è chiesto la testa della Galli, invitata alle dimissioni. E lei che fa? Reagisce. Pubblica una foto dell’Italia vista dal satellite dove manca il meridione. Ma, attenzione, c’è la Sardegna. Bè difficile fare le vacanze estive a Vigevano o Solbiate Olona. Magari sarà per quello.
E poi i commenti da classe quarta elementare: “Forza Etna, Forza Vesuvio, Forza Marsili”.
Le proteste in rete aumentano e si intensificano. Dionigi Canobbio, dirigente provinciale della Lega parla di goliardate che sarebbe meglio evitare. Bè… che dire.
La signora Galli spera nella scomparsa del meridione, ma intanto a scomparire sarà la provincia di Monza-Brianza. Ironia del caso.






Tags:

Lascia una risposta