Modello F24 elementi identificativi da scaricare

4 settembre 2012 14:480 commenti

Il modello F24 elementi identificativi viene generalmente utilizzato dai rivenditori di autoveicoli di provenienza comunitaria, tuttavia è usato anche in tutti quei casi in cui occorre effettuare un determinato versamento e al tempo stesso indicare delle informazioni che non possono essere riportate nel modello F24 ordinario.

In tale modello il contribuente deve necessariamente indicare nello spazio “codice ufficio” il codice dell’ufficio destinatario del pagamento o che ha emesso il relativo atto; il codice dell’atto a cui si riferisce il pagamento nello spazio “codice atto”, tenendo presente che se il pagamento interessa più atti occorre compilare tanti modelli quanti sono gli atti.

Nello spazio “tipo” occorre invece indicare la tipologia di versamento per la quale è prevista l’indicazione di particolari elementi identificativi facendo riferimento ad apposita tabella. Più nel dettaglio, occorre indicare “G” per  A.G.C.M. (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), “A” per autoveicolo, “I” per Inpdap, “M” per motoveicolo e “R” per rimorchio, regolarizzazione e altro.


Il pagamento tramite modello F24 elementi identificativi può essere effettuato anche direttamente online. In tal caso, tuttavia, è necessario aver installato i software di compilazione e di controllo messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e avere un conto presso una delle banche convenzionate, in quanto il pagamento non viene eseguito in caso di mancata coincidenza tra il codice fiscale del contribuente, indicato nel modello F24, e il codice fiscale del titolare del conto corrente bancario o postale su cui si richiede l’addebito.

Download modello F24 elementi identificativi
Download istruzioni modello F24 elementi identificativi
Download elenco banche convenzionate






Tags:

Lascia una risposta