Modulo ricorso Arbitro Bancario Finanziario

4 aprile 2012 14:420 commenti

Le controversie con una banca aventi ad oggetto mere contestazioni volte a far valere diritti, obblighi e facoltà oppure richieste di risarcimento non superiori a 100.000 euro, in entrambi i casi aventi ad oggetto conti correnti, mutui o prestiti, possono essere risolte in modo veloce ed economico ricorrendo all’Arbitro Bancario Finanziario.

Per farlo è anzitutto necessario che tale ricorso sia preceduto da una lettera di reclamo inviata alla propria banca, nonché la mancata risposta da parte di quest’ultima entro 30 giorni oppure una risposta ritenuta insoddisfacente dal cliente. Inoltre, è necessario che non siano trascorsi più di 12 mesi dalla presentazione di tale reclamo alla banca.

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO


Il primo passo della procedura di presentazione del ricorso consiste nell’effettuare un versamento di 20 euro attraverso una delle seguenti modalità: bonifico bancario sul conto corrente intestato a “Banca d’Italia – Segreteria tecnica dell’Arbitro Bancario Finanziario” – IBAN IT71M0100003205000000000904; versamento sul conto corrente postale n. 98025661 intestato a “Banca d’Italia – Segreteria tecnica dell’Arbitro Bancario Finanziario”; in contanti presso una qualunque filiale della Banca d’Italia. In tutti i casi occorre indicare la causale “Ricorso ABF” e il codice fiscale o la Partita IVA di colui che presenta il ricorso.

COME RISOLVERE UNA CONTROVERSIA CON LA BANCA

Dopo aver effettuato il versamento è necessario compilare l’apposito modulo (scaricabile attraverso il link in fondo), che insieme alla copia della ricevuta del versamento dovrà essere inviato tramite posta, fax o posta elettronica certificata (PEC) alla Segreteria tecnica competente o ad una qualunque delle Filiali della Banca d’Italia; oppure consegnato a mano presso una delle Filiali della Banca d’Italia aperte al pubblico,  che a loro volta provvederanno ad inviarlo alla Segreteria tecnica competente.

Affinché la procedura vada a buon fine è inoltre necessario che il cliente, non appena presentato il ricorso all’Arbitro, ne invii copia all’intermediario con lettera raccomandata con avviso di ricevimento oppure tramite posta elettronica certificata (PEC).

Download modulo ricorso Arbitro Bancario Finanziario






Tags:

Lascia una risposta