Home / approfondimenti / Naomi Campbell: ho ricevuto piccole pietruzze… diamanti insanguinati

Naomi Campbell: ho ricevuto piccole pietruzze… diamanti insanguinati

naomi campellNaomi Campbell, la famosa modella, è stata ascoltata come testimone, davanti ai giudici del tribunale per i crimini di guerra dell’Aja, nel processo contro l’ex presidente liberiano Charles Taylor.  

La Campbell, ha precisato su come le sono stati offerti alcuni diamanti grezzi.  

E’ arrivata con qualche minuto di ritardo davanti alla corte, circondata da una scorta della polizia. In una sobria tenuta color crema, capelli raccolti in una crocchia, è andata subito a sedersi nel posto riservato ai testimoni.  

Con assoluta calma, la ex modella ha risposto a tutte le domande che le venivano poste dal procuratore Brenda Hollis. 

Naomi Campbell è stata ascoltata nella causa contro il dittatore Charles Taylor, ex presidente liberiano, accusato di crimini di guerra e contro l’umanità dal Tribunale speciale per la Sierra Leone (SCSL).  

Ha spiegato di aver ricevuto diamanti grezzi, dopo aver partecipato ad una cena nel settembre 1997, organizzata da Nelson Mandela a Città del Capo, alla quale era presente anche Charles Taylor.  

“Stavo dormendo, quando qualcuno bussò alla mia porta e io aprii. Davanti all’ingresso c’erano due uomini che mi hanno consegnato una piccola borsa, dicendomi che era un regalo per me”, racconta Naomi Campbell. 

“Ma i due uomini io non sono riuscita ad identificarli, non sapevo proprio chi fossero. Ho aperto la borsa solo la mattina dopo, appena sveglia, e ho visto alcune piccole pietre, piccoli sassolini sporchi”. Ha dichiarato la Campbell. 

Quindi discute del dono con il suo ex agente Carole White e l’attrice Mia Farrow, questo è scaturito dalle dichiarazioni dell’attrice americana al TSSL, che a seguito hanno richiesto l’audizione di Naomi Campbell.  

Mia Farrow le disse che, probabilmente, le pietre erano diamanti donati a lei dal presidente della Liberia. “Di solito riconosco la lucentezza dei diamanti, ma in quel frangente…Non sono riuscita a capire subito che erano diamanti”, ha dichiarato l’ex top model. Lei ha aggiunto inoltre di non ricordare il numero esatto delle pietre ricevute”. 

La modella assicura di aver donato le pietre, ad uno dei suoi amici Jeremy Ratcliffe, che guidava il Fondo di aiuti all’infanzia di Nelson Mandela in Sud Africa “volevo fare qualcosa di buono, non volevo tenerli”, ha aggiunto.  

Diamanti di sangue. La testimonianza di Naomi Campbell nel processo contro Charles Taylor è stato tanto atteso e potrebbe essere decisivo. L’accusa si aspetta di ottenere prove inconfutabili, che riguardano l’ex presidente della Liberia, imputato di scambio di diamanti, diamanti insanguinati, in cambio di armi e munizioni durante la guerra civile tra il 1991 e il 2002, con i ribelli del Fronte Unito Rivoluzionario in Sierra Leone .  

Charles Taylor, 62 anni, presidente della Liberia dal 1997 al 2003, è incriminato dal Tssl per il suo ruolo nella guerra civile in Sierra Leone che ha provocato 120.000 morti e migliaia di mutilati.  

L’ex presidente è accusato di avere diretto i ribelli del Fronte rivoluzionario unito in Sierra Leone, fornendo loro armi e munizioni in cambio di diamanti. Undici i capi  di imputazione contro Taylor tra cui omicidio, violenze, saccheggio e arruolamento di bambini soldati. Taylor è stato fermato il 29 marzo 2006 in Nigeria, due anni e mezzo dopo un mandato di arresto internazionale.