Nubi di vapore d’acqua quantificata intorno a una stella nascente

10 ottobre 2012 09:480 commenti

Le stelle nascenti sono circondate da nubi di vapore d’acqua. È quanto è stato scoperto in seguito a uno studio coordinato da Paola Caselli, dell’università britannica di Leeds e associata dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf): la scoperta si deve all’osservazione del telescopio spaziale Herschel, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) che ha identificato le nubi di acqua in quella che viene definita la culla di gas e polveri di una stella nascente, simile al nostro Sole.


La nube osservata, di dimensioni enormi, è stata chiamata L1544 e si trova in direzione della costellazione del Toro. La scoperta però appare molto rilevante visto che è la prima volta che viene osservata l’acqua in forma di vapore intorno a una stella nascente anche grazie all’osservazione dello spettrometro Hifi, posizionato a bordo di Herschel. Fino a questo momento si era sempre tentato di misurare il quantitativo di acqua all’interno delle nubi-prestallari, ma senza alcun successo.

L’osservazione è sempre stata particolarmente difficoltosa a causa delle basse temperature all’interno delle nubi pre-stellari, troppo bassa per permettere l’osservazione dell’acqua in forma di vapore. Secondo i ricercatori la maggior parte dell’acqua effettivamente è congelata sulla superficie dei grani di polvere che formano le nubi e che costituiranno le future comete, gli asteroidi, le lune e i futuri pianeti. Allo studio hanno partecipato anche Claudio Codella, dell’osservatorio di Arcetri dell’Inaf, e Brunella Nisini, dell’Osservatorio di Roma dll’Inaf.






Tags:

Lascia una risposta