Nuovo Redditometro a Marzo

30 dicembre 2012 12:500 commenti

Continua la lotta senza quartiere all’evasione fiscale. Il 2012 è stato un anno foriero di novità soprattutto in termini di innovazione e di introduzione di nuovi strumenti per il recupero dei crediti provenienti dal mancato pagamento delle tasse.

Senza ombra di dubbio, lo strumento del quale si è più discusso è l’ormai famosissimo Redditest o Redditometro, ‘testato’ nei mesi scorsi e disponibile definitivamente dal prossimo marzo nel 2013.

In accordo con la decisione di migliorare semplificandoli o bocciare drasticamente alcuni adempimenti, il Redditometro è stato ulteriormente facilitato per non creare alcun problema nel calcolo autonomo delle tasse da pagare.


Su questo lavoro, l’Agenzia delle Entrate ha concentrato gran parte degli sforzi di un anno importante. Dodici mesi ricchi di lavoro, non privi di polemiche che hanno portato l’opinione pubblica a criticare (talvolta ingiustamente?) l’operato degli addetti all’amministrazione fiscale.

Un anno che si chiude dopo aver raggiunto ottimi risultati. Questo in breve il 2012 dell’Agenzia delle entrate.

A parlare dei risultati è il direttore centrale dell’Accertamento Giulio Lampone, il quale parla di ottimi recuperi, pari a circa 11 miliardi di euro.

Continua, dunque, a gonfie vele un trend positivo innescatosi negli ultimi anni. Il progresso negli importi recuperati dalla lotta all’evasione fiscale è a dir poco evidente. Vediamolo anno per anno:

2007: recuperati 6,4 miliardi;

2008:  recuperati 7 miliardi;

2009: recuperati 9,1 miliardi;

2010: recuperati 11 miliardi;

2011: recuperati 12,7 miliardi;

A giudicare da questi dati il recupero di quest’anno fa registrare una leggerissima flessione, dovuta anche ai rapporti con Equitalia per il disbrigo di alcune pratiche.






Tags:

Lascia una risposta