Papa contro, gay, aborto e eutanasia

16 dicembre 2012 11:190 commentiDi:

La posizione della Chiesa non deve essere semplice in questo nuovo millennio che ha portato tanti cambiamenti nel mondo intero. Da un lato una volontà di modernizzazione e di un rinnovato contatto con i giovani che passa attraverso le nuove tecnologie, dall’altro la necessità di mantenere un’immagine della Chiesa come istituzione spirituale ispirata ad antichi principi.

E il risultato di queste due opposte tendenze è l’apertura del profilo Twitter del Papa e poi il suo discorso alla Giornata Mondiale della Pace che punta il dito contro unioni gay, eutanasia e aborto. Un discorso che ha fatto il giro del mondo per le implicazioni delle parole del Papa che vanno a toccare dei nervi scoperti della società contemporanea.


Il Papa apre un profilo su Twitter

Secondo Benedetto XVII aborto e eutanasia sono ugualmente dei crimini e

chi vuole la pace non può tollerare attentati e delitti contro la vita

Parole dure anche per i sostenitori delle unioni omosessuali che sono viste come una fonte di destabilizzazione della famiglia tradizionale e del suo ruolo all’interno della società oltre che un’offesa contro la verità della persona umana.

Benedetto XVI festeggia i sette anni di pontificato

Si può essere d’accordo o meno con tali dichiarazioni ma andrebbe evidenziato che i tempi sono cambiati e lo stanno ancora facendo e sempre più rapidamente e, forse, non è sufficiente un profilo Twitter per allargare il dialogo di pace e di fratellanza.

 






Tags:

Lascia una risposta