Partiti tra rinnovamento e rischio scomparsa

15 novembre 2012 21:270 commentiDi:

Stagione importante per i partiti politici così come li conosciamo. Mentre si discute su un eventuale Monti bis, che potrebbe essere ancora una soluzione se la crisi non passerà, i partiti politici che al momento costituiscono il Parlamento potrebbero sparire.
Tutti sono alla ricerca di nuove forme, faccie e allenze. Con Grillo che cresce sempre di più e si presenta agli italiani come il “nuovo”, con l’antipolitica che sembra ormai diffusa nell’elettorato e con vecchi e nuovi “rottamatori” che si fanno avanti, in primavera alle elezioni politiche potremmo assistere alla bocciatura di molti partiti.
Rischia Di Pietro dopo lo scandalo della gestione del partito riportato dall’inchiesta di Report.

Report ha cambiato la storia dell’Id
Rischia il Pdl, non di sparire, ma di avere molti meno voti che in passato. Qui si sta lavorando per un rinnovamento che, però, non sembra emergere.
Rischia anche il Pd, di trovarsi in una situazione di ingovernabilità anche vincendo le elezioni.
L’Udc invece sembra orientata a non mettersi in gioco e a puntare alla riconferma di Monti. Di certo, fino ad ora colpi ad effetto non ne sono arrivati. Nè da Berlusconi, nè da Montezemolo, nè da un eventuale “nuovo” che non si vede in questo momento.

 

Tags:

Lascia una risposta