Pensioni militari, novità su uscita a 40 anni

15 ottobre 2014 11:110 commenti

Per i militari non valgono i principi espressi nella riforma Fornero, vale a dire che non sono una categoria di lavoratori inclusa nella legge 214/11. I requisiti per andare in pensione sono stabiliti da altre norme ed è rimasta valida l’uscita a 40 anni. Resta però la finestra.

Il personale del comparto della difesa, benché sia interessato come i dipendenti pubblici dal blocco degli stipendi, non rientra invece come le altre categorie di lavoratori, all’intero della legge Fornero. I requisiti per il collocamento in pensione dei militari è definito da un decreto legislativo del 30 aprile 1997 e dalle successive modifiche.

Ai requisiti per il diritto alla pensione di anzianità, bisogna poi aggiungere una finestra mobile di 12 mesi prevista dalla legge 122/10 e bisogna aggiungere, come per le altre categorie di lavoratori anche l’adeguamento alla speranza di vita. Cosa vuol dire nella pratica tutto questo insieme di norme?


Vuol dire che il personale del comparto difesa e sicurezza può arrivare alla pensione con 35 anni di contributi tra servizio effettivo e servizio virtuale (che insieme fanno il servizio utile) e con 57 anni di età. Ci sono da aggiungere i 3 mesi di speranza di vista dal 2013 e l’applicazione della finestra mobile di 12 mesi. In alternativa i militari possono andare in pensione con 40 anni di contributi, indipendentemente dall’età ma con l’applicazione della finestra mobile di 15 mesi.

Le nuove regole per andare in pensione del decreto di Riforma della PA

Sulla base dell’età anagrafica del richiedente, si può stabilire anche la data di decorrenza della pensione anticipata. In pratica bisogna capire quali tra i seguenti due scenari si profila prima:

1. raggiungimento di 57 anni di età e 35 anni di contributi con i 3 mesi per l’adeguamento alla speranza di vita e la finestra mobile di 12 mesi,
2. oppure il raggiungimento di 40 anni e 3 mesi di contributi più la finestra mobile di 15 mesi.






Tags:

Lascia una risposta