Home / approfondimenti / Pensioni news oggi 30 giugno: per i pensionati arriva la quattordicesima

Pensioni news oggi 30 giugno: per i pensionati arriva la quattordicesima

Quattordicesima in arrivo. Anche quest’anno chi percepisce redditi inferiori ai 10mila euro annui avrà diritto  alla quattordicesima. Con il prossimo mese i pensionati ultra sessantaquattrenni con redditi bassi si troveranno una somma tra i 336 euro e i 504 euro. 

Secondo le news di oggi 30 giugno, l’Istituto di Previdenza Sociale avrebbe dato comunicazione della notizia proprio nei giorni scorsi. Ma vediamo nel dettaglio le somme che percepiranno i pensionati che presentano i requisiti richiesti dall’INPS. L’importo della quattordicesima varia sulla base dei contributi versati dal pensionato. In particolare si distinguono tre diversi scaglioni: 336 euro, 420 euro e 504 euro a seconda se l’interessato ha versato rispettivamente fino a 15 anni di contributi, fino 25 anni di contributi o più di 25 anni di contribuzione. Per gli ex autonomi i requisiti di contribuzione sono innalzati di tre anni.

Se si tratta di pensioni di reversibilità, per sapere quale sia l’importo a cui si ha diritto bisogna diminuire del 40% i contributi versati dal coniuge defunto.

Per quest’anno il totale del reddito da non superare per poter ricevere la quattordicesima INPS è di 9.786,86 euro, che equivale ad un reddito mensile di 752,83 euro per 13 mensilità.

Per quanto riguarda il calcolo del reddito per la concessione della quattordicesima delle pensioni bisogna tenere conto di tutti i redditi IRPEF, anche quelli esenti da imposta, con trattenuta alla fonte o imposta sostitutiva, redditi conseguiti all’estero o in Italia presso enti e organismi internazionali. Ad essere esclusi dal calcolo del reddito ai fini della quattordicesima sono i trattamenti di famiglia, l’indennità di accompagnamento, il reddito della casa di abitazione, il TFR, le pensioni di guerra, alcune indennità e i sussidi economici di Comuni o altri enti.

Chi compirà 64 anni nel 2016 riceverà la quattordicesima ma in base al numero di mesi in cui effettivamente il pensionato possiede il requisito vincolante sull’età. Ad esempio se il pensionato ha compiuto gli anni i primi giorni di maggio avrà diritto agli 8/12 della somma spalmata sull’intero anno.