Pianeta invisibile scoperto al di fuori del sistema solare

15 maggio 2012 09:450 commenti

Scoperto un altro pianeta al di fuori del Sistema Solare: si tratta del pianeta invisibile che fino ad ora non era mai stato osservato.

Il pianeta è grande come Saturno ed è stato scoperto solo ora da Kepler, il cacciatore di pianeti della Nasa in grado di rilevare l’esistenza di pianeti intorno alle stelle. Il pianeta invisibile orbita attorno alla stella KOI-872, Kepler Object of Interest 872, ogni 57 giorni.

È stato scoperto in pratica con lo stesso metodo che oltre 150 anni fa aveva permesso di intuire l’esistenza del pianeta Nettuno, ancora prima che fosse avvistato. A ipotizzare l’esistenza di Nettuno era stato il matematico francese Urbain Le Verrier, in base alle deviazioni nel moto di Urano: secondo il matematico queste forze dovevano essere causate dall’influenza della gravità di un altro corpo celeste. Dopo l’intuizione, la scoperta che fu confermata da Johann Galle, dell’Osservatorio di Berlino. In pratica Kepler, impegnato a monitorare la luminosità di oltre 150.000 stelle, cerca di individuare i cosiddetti “transiti”, brevi periodi di tempo in cui la luce della stella appare più debole perché oscurata da un pianeta.

TEMPESTA SOLARE IN ARRIVO

Possono esserci però delle eccezioni sui transiti di un pianeta previsto alla teoria come in questo caso in cui il pianeta è attratto dalla gravità di un altro pianeta. I ricercatori hanno capito che c’era un altro oggetto nascosto che stava attirando il pianeta in transito. È a questo punto che hanno utilizzato i calcoli di Le Verrier per dimostrare che le variazioni osservate possono essere spiegate dalla presenza di un pianeta invisibile.

Un gruppo di ricercatori guidato da David Nesvorny, del Southwest Research Institute ha ora applicato lo stesso calcolo (che ha consentito di scoprire Nettuno) per la prima volta al di fuori del sistema solare.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta