Pianeta più caldo di 5 gradi in 100 anni

22 settembre 2013 09:490 commentiDi:

terra

E’ arrivato il momento di fare davvero qualcosa per la nostra Terra, prima che sia troppo tardi per la sopravvivenza della specie umana. I tempi sono molto stretti: non si parla più di migliaia o milioni di anni, ma solo di 100 anni prima che le calotte polari si sciolgano, con tutte le conseguenze che questo avrà sulla vita di tutti gli esseri viventi.

Lo hanno annunciato i ricercatori del progetto Andrill, illustrando i risultati della ricerca svolta a Pisa nel corso di Geoitalia 2013, il nono forum nazionale delle Scienze della terra. La temperatura della Terra sta aumentando troppo velocemente e in soli cento anni la temperatura media globale potrebbe aumentare di cinque gradi. Un balzo terribile, che comporterebbe un più veloce scioglimento dei ghiacci artici.

La nuova data della fine del mondo è tra 2 miliardi di anni


E’ l’Antartide a manifestare le condizioni peggiori. Secondo il co-coordinatore e ricercatore dell’Ingv Fabio Florindo: al Polo Nord sta diminuendo in maniera drastica la copertura del ghiaccio marino e del permafrost, cioè gli strati di suolo ghiacciati che hanno anche la funzione di isolare le miniere sotterranee di gas naturali, come metano e CO2, che, senza il tappo del permafrost, sarebbero liberate nell’atmosfera.

► Sono aliene le origini della vita umana

Se questo avvenisse le emissioni di gas serra dall’Antartide si aggiungerebbero a quelle umane, provocando un ulteriore surriscaldamento e un più veloce scioglimento dei ghiacci: se così fosse non sarebbe più possibile arginare il fenomeno dell’innalzamento del livello degli oceani e la perdita di riserve di acqua dolce.






Tags:

Lascia una risposta