I pro e i contro dell’Euro in Italia

12 agosto 2014 12:460 commentiDi:

500_euro_soldi

Sono ormai molti mesi che la questione dell’euro e del suo uso in Italia divide la popolazione. La moneta unica, infatti, viene spesso accusata di essere la causa dell’attuale recessione che ha investito il paese – se non al completo almeno in parte. Ma è proprio così drammatica la situazione dell’Italia nei confronti dell’utilizzo di questa moneta? Ecco ad esempio riassunti i principali vantaggi e svantaggi, i principali pro e contro, per una più obiettiva valutazione della questione. 

L’Inghilterra vuole uscire dall’Unione Europea

Tra gli svantaggi che sembrano derivare al nostro paese dall’uso dell’euro sta il fatto che sotto molti aspetti la politica attuata dall’Unione europea non sembra non essere adatta al nostro paese, che viaggia su ritmi molto diversi e molto meno aggressivi, con una crescita decisamente limitata nel tempo. Tra quelli che invece deriverebbero all’Italia dall’abbandono della moneta unica ci sono una serie di punti interrogativi sullo sviluppo della situazione futura, perché un cambiamento così radicale in fatto di politica monetaria non potrebbe che essere considerato un vero e proprio salto nel buio.

Aprire un conto corrente in Europa – Ecco come fare

Anche se l’Italia si riappropriasse della sua sovranità monetaria, inoltre, come già fanno molti paesi europei che non hanno aderito all’Eurozona, che cosa assicura il fatto che le scelte politiche in campo economico verrebbero a cambiare? Politica del lavoro, operazione di consolidamento del bilancio, spending review e rating internazionale del nostro paese sarebbero probabilmente sempre le stesse anche con un tipo di moneta diversa.

A livello internazionale, invece, una buona scossa potrebbe arrivare dalle azioni della BCE se quest’ultima decidesse di mettere un tetto alla deflazione e attivare un piano di investimenti straordinari finanziati dagli eurobond, perfar fronte ad una crescita bassa di stati tradizionalmente forti. In questo caso essere rimasti nell’euro sarebbe un sicuro vantaggio.

Tags:

Lascia una risposta