Quale processo segue Scarpinato

7 ottobre 2014 11:370 commenti

Il procuratore generale della Corte d’Appello di Palermo, Roberto Scarpinato, ha ricevuto una minaccia nel suo ufficio del tribunale siciliano ma le immagini delle telecamere sono state poi cancellate. Il procuratore è stato sottoposto ad un regime di vigilanza straordinaria ma su che processo indaga?

Scarpinato ha ricevuto tempo fa una lettera con l’invito a tornare nei ranghi, a non mettere il naso negli affari dei servizi segreti, tanto per capirci. Una lettera in dialetto siciliano per suggerirgli di stare attengo. Si poteva anche scoprire il mandante o l’infiltrato che ha recapitato la missiva ma si è scoperto che le registrazioni delle telecamere sono state cancellate.

scarpinato

> Scomparsi i video delle minacce al pg Scarpinato


Nell’ultima udienza Scarpinato aveva chiesto la produzione di nuove prove nel processo d’appello per il mancato arresto di Provenzano, più di 15 documenti inediti. Era stata chiesta inoltre la testimonianza del generale Arturo Esposito che attualmente dirige l’Aisi.

Dai nuovi collaboratori di giustizia sembrano emergere nuovi elementi a carico di Mario Mori per cui è stato aperto un fascicolo personale. Fino a questo momento la deposizione dell’ex agente Sid Mauro Venturi, quella del giudice Tamburino e il fascicolo di Mori erano inseriti nel Protocollo Farfalla.

Proprio Mori, ex alto ufficiale del Ros è alla sbarra insieme a Mauro Obinu con l’accuso di favoreggiamento a Cosa Nostra. Sono stati assolti entrambi in primo grado nel luglio 2013, adesso è stato chiesto di riaprire la fase dibattimentale con i nuovi elementi probatori. Mori si sarebbe comportato in modo sospetto anche dopo il fallito attentato dell’Addaura ai danni di Falcone nel 1989.






Tags:

Lascia una risposta