Quando la partita si trasforma in rissa

17 giugno 2013 17:460 commenti

rissa

Mazze da baseball, spranghe, volti coperti, tafferugli e lacrimogeni. A volte, non così di rado, un match di calcio si trasforma in una ‘guerriglia’. Negli ultimi quindici giorni due sono gli esempi eclatanti. Il primo è stato diffuso dal quotidiano francese “Le Parisien”. Si tratta di un video nel quale, al termine di una partita amatoriale, due tifoserie si sono affrontate con una violenza inaudita brandendo mazze da baseball, coltelli e addirittura pistole.

E’ accaduto il 2 giugno allo stadio Val-de-Marneu di Ivry-sur-Seine.

Un altro episodio, alquanto sgradevole, si è verificato al termine della finale di ritorno dei play-off di ieri tra Lecce e Carpi allo stadio ‘Via del Mare’. La partita, conclusasi sull’1-1 per effetto delle reti di Bogliacino (Lecce) e Kabine (Carpi) ha sancito la promozione degli ospiti in Serie B. Al fischio finale, i tifosi del Lecce hanno effettuato una pericolossisima invasione di campo. La polizia, colpevole di aver concesso ai supporters troppo spazio d’azione, sembrava assente. Molti tifosi, con il volto coperto, si sono diretti verso gli spogliatoi spaccando vetri e prendendo a calci alcuni stewart disarmati.

Tags:

Lascia una risposta