Quanto contano le dimensioni del pene?

9 aprile 2013 12:500 commenti

Uno studio condotto da ricercatori canadesi di concerto con ricercatori australiani all’Università di Ottawa ha cercato di capire quanta importanze danno le donne alla caratteristiche fisiche dell’uomo.

Oltre all’altezza, alla forma del corpo, agli occhi e le mani, il fascino del proprio partner viene misurato dalle donne anche in base alle dimensioni del pene.

Nella scelta del proprio compagno, inoltre, contano molto alcuni dei fattori connessi all’evoluzione.

Test

L’esperimento congiunto dei ricercatori canadesi ed australiani è stato fatto su 105 donne.

Analizzando al computer un modello 3D raffigurante ben 53 corpi maschili, con valori e dimensioni diverse per ogni parte del corpo, è stato chiesto alle donne oggetto del test di osservare e scegliere l’uomo più attraente in 5 secondi. Dopo una comparazione dei risultati di ogni singola scelta, sono state rilevate 343 combinazioni diverse, tutte connesse a dei tratti fisici ben determinati. La forma del corpo è confrontata per 3 valori fondamentali, altezza, larghezza delle spalle e dimensione del pene.

Ricordo ancestrale

Perché sono, dunque, importanti le dimensioni del pene? L’ipotesi sulla quale i ricercatori sono d’accordo è legata all’evoluzione: quando gli esseri umani non portavano addosso vestiti, le donne sceglievano il maschio con cui accoppiarsi in base alle dimensioni dell’organo riproduttivo. Si tratterebbe dunque di un ricordo ancestrale, che vive ancora nella donna e influisce in maniera importante nell’istinto di scelta. Lo studio, pubblicato sulla rivista Pnas, indica inoltre che al di fuori del laboratorio e senza interferire nella scelta la percezione attrattiva della donna si modifica e aumentano le variabili che vengono considerate.

Tags:

Lascia una risposta