Riforma pensioni news oggi 22 agosto: minime prioritarie, intervento da 5 miliardi

22 agosto 2016 19:300 commenti
riforma delle pensioni_2

Si accorciano i tempi sulla riforma delle pensioni. A partire dal 6 settembre infatti sono previsti tre incontri tecnici e politici tra il Governo, rappresentato in queste occasioni dal Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti e dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Tommaso Nannicini e i Sindacati.

Secondo le news di oggi 22 agosto il piano del Governo sarebbe quello di agire sulle pensioni minime con un intervento pari a 5 miliardi di euro. E’ quanto riportato su tgcom24.mediaset.com. La platea dei beneficiari ancora non è stata ben identificata, almeno così si legge su La Repubblica. Ad ogni modo la questione pensioni minime dovrebbe essere affrontata nella prossima Legge di Stabilità per il 2017. Ma molti segnali controversi arrivano da più fronti. Infatti in molti parlano di una riforma ridimensionata.

Molto probabile, quanto meno in una fase iniziale, la presenza dell’Ape. Il piano di anticipo pensionistico consiste nella possibilità per i lavoratori di uscire dal mondo del lavoro con un massimo di tre anni di anticipo rispetto alla data prevista dall’attuale Legge Fornero. L’anticipo sarebbe vincolato ad un finanziamento bancario e tutta l’operazione dovrebbe essere supervisionata dall’Istituto di Previdenza Sociale. Il prestito dovrebbe essere poi restituito dal pensionato al raggiungimento dei 66 anni e 7 mesi con delle rate di ammortamento ventennali. Il piano di anticipo pensionistico sembrerebbe essere l’intervento principale della riforma delle pensioni. Accanto all’Ape potrebbero essere portati avanti anche gli interventi sulle quattordicesime (ancora non si sa se il provvedimento riguarderà l’estensione della platea o un incremento sugli assegni degli attuali beneficiari) e sulla no tax-area. Ad ogni modo nelle prossime settimane il Governo dovrebbe svelare i propri piani sulle pensioni ma molti interventi rischiano di rimanere fuori dalla prossima riforma e dalla Legge di Stabilità.

L’auspicio di Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera è quello che il Governo riesca a stanziare almeno 2 miliardi di euro per le pensioni.

 

Tags:

Lascia una risposta