Home / approfondimenti / Rischio di scontri di piazza per il ministro dell’interno

Rischio di scontri di piazza per il ministro dell’interno

Potrebbe essere un autunno caldo quello che stiamo vivendo. Più caldo di altri autunni. Infatti, la situazione economica e sociale è difficile, le persone stanno facendo molti sacrifici e la disperazione aumenta. In questo quadro, dove continuano i tagli e le tasse sui servizi sociali, il ministro dell’Interno Cancellieri afferma che bisogna stare in guardia.
C’è il rischio di violenze di piazza e che qualche situazione diventi più difficile da gestire. Il ministro ha confermato di stare attenta alla situazione affermando:

“Ci stiamo preparandoa momenti difficili, anche perché la situazione economica è difficile”.

Poi ha parlato anche dell’arresto differito:

“L’arresto differito è uno strumento molto efficace: è una soluzione, anche se parziale, al problema dell’ordine pubblico nel corso delle manifestazioni con persone che intervengono con caschi o passamontagna, che io intendo portare avanti”.

La Cancellieri parla poi della politica e della necessità di non agitare le acque:

Ci vorrebbe da parte di tutte le forze politiche senso di responsabilità e di consapevolezza che il momento non è facile per nessuno”.

 

Alla base c’è la questione economica secondo la Cancellieri:

“C’è una situazione di grande preoccupazione ed è anche chiaro che la situazione economica è sicuramente difficile e porta a fare tagli in tutti i campi. Dobbiamo renderci conto che tutti sono chiamati ai sacrifici, negli interessi del Paese”.

 

 

Loading...