Sanzioni Imu pagamento in ritardo

7 giugno 2012 11:360 commenti

Complice soprattutto la crisi economica, secondo le stime saranno in molti a non riuscire ad effettuare il versamento della nuova imposta sugli immobili entro i termini prestabiliti. Ad “incentivare” ancora di più comportamenti di questo tipo sono le sanzioni di importo decisamente irrisorio che vengono applicate nel caso in cui il pagamento venga effettuato oltre la scadenza del termine.

CHIARIMENTI IMU DAL DIPARTIMENTO DELLE FINANZE


Ad evidenziare tale circostanza è una simulazione effettuata dalla Cgia di Mestre, che prende come esempio un contribuente chiamato pagare un’imposta di 150 euro e che ha scelto di versarla in tre distinte rate. Ebbene, nel caso in cui questi non dovesse riuscire a pagare la prima rata (di 50 euro) entro il 18 giugno e la pagherà invece quindici giorni dopo dovrà versare contestualmente una sanzione di 1,55 euro. Nel caso in cui il pagamento dovesse avvenire nel periodo compreso tra il 16° e il 30° giorno successivo alla scadenza, la sanzione da versare sarà di 1,60 euro. Oltre il 30° giorno e fino ad un anno dalla scadenza, invece, il contribuente dovrà versare una sanzione di 3,13 euro.

ESEMPIO CALCOLO IMU PRIMA CASA

Qualora sia trascorso più di un anno dalla scadenza del termine previsto per il versamento, il contribuente non potrà più sanare la sua posizione ricorrendo al ravvedimento operoso. In tal caso, infatti, sarà il comune a richiedere il pagamento dell’imposta non versata, della sanzione e degli interessi. L’importo, tuttavia, resta piuttosto esiguo: secondo la simulazione in tal caso il contribuente sarà chiamato a pagare complessivamente 67,76 euro (50 euro di imposta, 15 euro come sanzione e 2,75 euro a titolo di interessi).






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta