Sarah Scazzi il 10 gennaio inizia il processo

4 gennaio 2012 10:350 commentiDi:

Con l’inizio della fase processuale relativa al delitto Scazzi, il 10 gennaio 2011, saranno ammessi nell’aula del tribunale di Taranto anche 50 operatori media: giornalisti, cameramen e fotografi. 

Ieri il Presidente del Tribunale del capoluogo jonico, Antonio Morelli, ha tenuto un incontro con i responsabili di 21 testate giornalistiche (cartacee e televisive), dove è stato disposto che nell’aula dove avrà corso il processo, prenderà posto un giornalista per testata; altri posti a sedere, circa una trentina, saranno riservati al pubblico, che comprende anche i familiari degli imputati. 

L’intero processo in diretta verrà ripreso dalle uniche telecamere autorizzate, facenti capo alla trasmissione televisiva “Un giorno in pretura”, che manderanno in onda nelle prossime puntate. 


Il processo per il delitto della piccola Sarah Scazzi, compiuto ad Avetrana il 26 agosto 2010, vedrà alla sbarra nove imputati, tutti in concorso tra loro dovranno rispondere alle accuse di omicidio volontario, sequestro di persona e soppressione di cadavere:  Cosima Serrano e Sabrina Misseri, entrambe detenute in carcere. Michele Misseri, marito di Cosima e suo fratello Carmine Misseri e il nipote Cosimo Cosma. Per questi ultimi, la Cassazione ha recentemente ribadito la mancanza di gravi indizi di colpevolezza nei loro confronti, rinviando ad una nuova valutazione del tribunale di Taranto. Altri imputati sono accusati a vario titolo di intralcio alla giustizia e favoreggiamento personale.

Alla presidenza della Corte di assise ci sarà Cesarina Trunfio.

 

Articolo correlato: Cosimo Cosma e Carmine Misseri non sono coinvolti nell’omicidio di Sarah

 

Ultimo aggiornamento 04 gennaio 2011 ore 11,35






Tags:

Lascia una risposta