Home / approfondimenti / Sarah Scazzi. Michele Misseri presto potrebbe lasciare il carcere

Sarah Scazzi. Michele Misseri presto potrebbe lasciare il carcere

Michele Misseri presto potrebbe lasciare il carcere. Gli inquirenti credono alla sue ultime dichiarazioni verbalizzate  durante l’incidente probatorio, le uniche che avranno prova processuale.

Michele Misseri ha confermato che l’unica responsabile dell’omicidio di Sarah è sua figlia Sabrina, nell’avvalorare la sua  ultima versione il Misseri avrebbe spiegato “’Ho detto di aver violentato Sarah perchè mi dovevo caricare tutta la colpa e far sembrare la cosa più credibile”’.

Così, per gli inquirenti a Michele Misseri, adesso, resterebbe  solo il reato di occultamento di cadavere per il quale sono previsti gli arresti domiciliari.

E mentre i colpi di scena, sulla tragica morte di Sarah Scazzi, sono ormai all’ordine del giorno, la signora Concetta, la mamma della giovane quindicenne di Avetrana, manifesta ancora molte perplessità, a suo avviso, pur credendo al cognato Michele, lo stesso non avrebbe detto tutta la verità, “C’è ancora qualcosa che deve dire mio cognato”, sostiene Concetta.

“Mi rendo conto che questo non è l’ultimo atto dell’inchiesta e che gli inquirenti dovranno accertare molti aspetti ancora nebulosi. Michele ha fissato la sua versione, ma dal mio punto di vista, posso dire che al dramma per la perdita di mia figlia, adesso si aggiunge anche il logorio di non sapere ancora quale motivo abbia spinto la mano di chi ha ucciso Sarah. Ogni cosa rimane sospesa a mezz’aria e i punti interrogativi sono ancora troppi. Prego che Geova Dio illumini anche le menti degli inquirenti e li aiuti e ricostruire la verità di quel 26 agosto, anche perché come ho già ripetuto altre volte, mai vorrei che un innocente andasse in prigione”.

Questo è stato il commento di Concetta Serrano Spagnolo, durante l’intervista rilasciata ad un giornale pugliese.

Loading...