Home / approfondimenti / Sarah Scazzi oggi 29 agosto via al processo

Sarah Scazzi oggi 29 agosto via al processo

Oggi, 29 agosto 2011 avrà inizio l’iter processuale che vedrà dietro la sbarra degli imputati Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri, accusate per sequestro di persona e omicidio della piccola Sarah Scazzi, scomparsa il 26 agosto dello scorso anno e ritrovata morta, dopo 42 giorni in un pozzo nella campagna di Avetrana. 

All’udienza preliminare presenziarà anche la mamma di Sarah, Concetta Serrano che vuole guardare negli occhi i presunti assassini di sua figlia. E fu proprio lei, che dopo la scomparsa della figlia, insisteva verso gli inquirenti di indagare all’interno della cerchia familiare. Un’intuizione che si rivelò la tragica realtà. 

Cosima e Sabrina, madre e figlia, inizieranno, quindi oggi, ad affrontare una dura battaglia per difendersi dalla pesantissima accusa. 

Dopo un anno di indagini, dinanzi al gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, è arrivato il giorno della prima udienza preliminare, fissata con decreto d’urgenza, poiché il 14 ottobre scadono i termini di custodia cautelare per Sabrina Misseri.  In aula saranno presenti tutte le persone coinvolte nell’omicidio di Sarah. Tutta la famiglia Scazzi è seduta davanti, in prima fila. 

Gli investigatori sono certi di essere arrivati alla conclusione dell’indagine, anche per quanto riguarda il movente: la quindicenne sarebbe stata uccisa dalla cugina per un sentimento di forte gelosia di quest’ultima, invaghitasi di Ivano Russo che, invece, riservava attenzioni affettuose proprio a Sarah. 

Articolo correlato: Sarah Scazzi oggi a un anno dalla sua morte ancora tanti misteri e molte bugie

Ultimo aggiornamento 29 agosto 2011 ore 11,50          

Loading...