Satellite Nasa italiani invitati a restare a casa

23 settembre 2011 14:430 commentiDi:

C’è una possibilità su 3200 che qualcuno, da qualche parte nel mondo, possa essere colpito da un detrito del satellite americano, cioè una probabilità dello 0,03%. Tuttavia in Italia la possibilità è stimata all’1,5%. 

Ragione sufficiente per la protezione civile che ha diramato attraverso i suoi comunicati in Internet, in continuo aggiornamento l’invito alla cautela per tutti gli abitanti del Nord Italia, ai quali viene raccomandato di rimanere in casa, per i rischi legati alla caduta del satellite americano, prevista nella notte tra venerdì e sabato. 


La Protezione Civile della Liguria ha diramato un avvertimento alle aziende a rischio di incidenti rilevanti, quali depositi di carburanti, raffinerie, aziende chimiche e simili, dove l’eventuale caduta di un frammento del satellite potrebbe provocare un incidente di particolare gravità. 

Dal bollettino delle ore 13.00 della Protezione Civile, la probalità che i frammenti del satellite possano cadere sul nostro territorio era aumentato all’1,5% (contro lo 0,6% precedente). 

Le regioni interessate sono: l’Emilia Romagna (Parma e Piacenza), il Veneto (Verona, Vicenza, Belluno e Treviso) e il Friuli (Pordenone e Udine) e la Liguria. 

Articolo correlato: Satellite Nasa punto d’impatto ancora sconosciuto

Ultimo aggiornamento 23 settembre 201, ore 16,45






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta