Scala dei turchi bonifica in vista

13 novembre 2012 12:020 commentiDi:

La Scala dei Turchi è una delle tante perle naturali del nostro Paese che ha rischiato, negli annni, di essere annientata dalla barbarie dell’abusivismo e dal lassismo della classe politica. Negli ultimi anni, la zona di mare che fa pensare al paradiso è stata riscoperta, grazie soprattutto al fatto che è  diventata scenario ideale di diverse campagna pubblicitarie. I turisti ogni anno sono sempre di più, ma servizi e organizzazione non sono ancora all’altezza della sua eccezionale bellezza.
Una montagna bianca scolpita dal  vento e dal mare che si siede sull’acqua. Un isolotto raggiungibile con poche bracciate. Un tramonto che è la conclusione ideale di una splendida giornata di mare. Tutto questo è la Scala  dei Turchi, situata a Realmonte in provincia di Agrigento. Bellezza naturale, primitiva e selvaggia.
L’obiettivo degli amministratori locali della zona è quello di ottenere il riconoscimento dell’Unesco come patrimonio dell’umanità. Intanto, però, c’è da abbattere il “mostro di  cemento” che inorridisce tutti, turisti e locali. Il tentativo bislacco di realizzare un Hotel sul mare a due passi dalla Scala dei Turchi. tentativo bloccato molti anni fa, ma ora “mostro” inutile che rovina una vista da favola.
Ci si sta muovendo rispetto al suo abbatimento, o a carico del proprietario o attraverso il Comune che ne acquisirà la titolarità.
Il sindaco di Porto Empedocle, neo eletto Consigliere Regionale in Sicilia, Lillo Firetto ha affermato:


“Un’operazione ambientale di completa bonifica che verrà fatta in stretta collaborazione con Legambiente con cui occorre fissare regole per l’ordinata fruizione di un luogo di incommensurabile bellezza. Parte da qui un percorso di difesa e valorizzazione paesaggistica e culturale”.

 





Tags:

Lascia una risposta