Scheletro della Gioconda a Firenze mostrato per la prima volta al pubblico

12 settembre 2012 09:350 commenti

Oggi è una giornata importante: alle 12.30 saranno portati alla luce i resti mortali della presunta Lisa Gherardini, la modella che offrì il volto alla celeberrima Gioconda di Leonardo Da Vinci, e saranno mostrati per la prima volta alla presenza della stampa.

Poi finalmente, si potrà procedere con le analisi per capire se i resti mortali sono effettivamente della Gherardini per poter confrontare il volto della donna con quello della Gioconda.

L’esame però è lungo: prima dovrà essere sottoposto all’esame del carbonio 14 per verificare la datazione dello scheletro che dovrebbe risalire alla seconda età del Quattrocento, poi l’esame istologico per stabilire l’età della morte, infine l’esame del Dna da confrontare con quello dei figli di Lisa Gherardini.


L’ultimo tassello che si aggiunge alle scoperte rilevate all’interno dell’ex convento di Sant’Orsola a Firenze dove sono in corso gli scavi archeologici per trovare la tomba e i resti mortali della Gherardini sembra essere quello decisivo. La quarta sepoltura rinvenuta a luglio, secondo Valeria D’Aquino, archeologa della Soprintendenza archeologica della Toscana “è una situazione importante, differente dalle altre”, ha commentato Valeria D’Aquino, archeologa della Soprintendenza archeologica della Toscana considerando la nuova collocazione dei nuovi resti mortali rinvenuti dietro l’altare francescano che risale alla fine del Quattrocento.

SCHELETRO DELLA GIOCONDA RITROVATO A FIRENZE?

Secondo Silvano Vicenti, coordinatore e responsabile della ricerca, questa quarta sepoltura rappresenterebbe il ritrovamento più importante dall’inizio degli scavi dato che a differenza dei precedenti potrebbe davvero risalire all’epoca in cui visse la nobildonna Lisa Gherardini, moglie del ricco commerciante Francesco del Giocondo.

È certo che l’altare custodisca i resti della nobildonna fiorentina Maria del Riccio seppellita agli inizi del Seicento e Vicenti è quasi sicuro che anche Lisa Gherardini sia stata sepolta presso lo stesso altare nel 1542. Una volta trovati i resti della presunta Lisa Gherardini sarà possibile confrontare il volto con quello della Gioconda e capire se si tratta in effetti della stessa donna.






Tags:

Lascia una risposta