Scoperto oceano acqua liquida sotto Titano

30 giugno 2012 15:260 commenti

C’è acqua sotto la superficie di Titano, la più grande luna del pianeta Saturno. Autori della straordinaria scoperta, un gruppo di ricerca internazionale coordinato da Luciano Iess, dell’università La Sapienza di Roma. Lo studio, pubblicato su Science è stato condotto attraverso la missione Cassini che ha reso nota la struttura interna di Titano e ha mostrato delle deformazioni interne.

Gli studiosi, interrogandosi sul fenomeno, si sono resi conto che sono state provocate dal campo gravitazionale di Saturno: se Titano avesse una struttura interna del tutto rigida i rigonfiamenti arriverebbero a un metro (dette maree solide). Arrivando invece a 10 metri, dimostrano che Titano non è costituito solo da materiale solido come ghiaccio e rocce, ma che in profondità nasconda un vero e proprio oceano.


Titano si conferma dunque come un luogo ricco di acqua, elemento particolarmente ricercato dagli astronomi nello studio del sistema solare perché sarebbe in qualche modo legato alla presenza di una possibile vita aliena. Anche la Nasa di recente ha reso noto che la presenza di forme aliene su pianeti del sistema solare sarebbe certamente più possibile in luoghi ricchi di acqua che riesce ad entrare in contatto con le rocce. Esattamente come Titano.

SCOPERTO PIANETA CHE STA LENTAMENTE EVAPORANDO

Al momento i ricercatori non hanno ancora confermato se il fondale oceanico di Titano sia costituito di roccia o ghiaccio, ma la scoperta di per sé resta assolutamente straordinaria. Già nel gennaio del 2005 la superficie di Titano era già stato ampiamente osservato dalla sonda Huygens che aveva inviato alla Terra immagini magnifiche e dettagliate della luna: sulla sua superficie, fiumi di metano e montagne.






Tags:

Lascia una risposta