Scoperto per sbaglio il pianeta fratello della Terra

25 luglio 2012 09:400 commenti

È stato scoperto quello che viene definito come il fratello minore della Terra: secondo gli astronomi si tratta del pianeta più piccolo e più vicino mai scoperto all’esterno del Sistema Solare, ma le affinità con il nostro pianeta non sono poi così tante a conti fatti.

Il pianeta, chiamato UCF-1.01 si trova a soli 33 anni luce dalla Terra e il suo diametro è di due terzi rispetto al nostro pianeta. È stato scoperto grazie al telescopio spaziale Spitzer della Nasa in uno studio coordinato dall’americano Kevin Stevenson, dell’università della Florida Centrale a Orlando.

Sembra che la scoperta sia stata accidentale: gli studiosi in realtà erano intenti ad osservare un pianeta delle dimensioni di Nettuno che si trova intorno a una nana rossa, detta GJ436. In quel momento gli astronomi hanno osservato un leggero indebolimento nella luce emessa dalla stella e questo può significare solo che un altro pianeta stava bloccando la luce della stella durante il suo transito.

Da quanto si evince dallo studio relativo alla scoperta pubblicato sull’Astrophysical Journal, il pianeta ha in comune con la Terra soprattutto le dimensioni. Le sue temperature però sono ben diverse: le temperature sono infernali (circa 600 gradi) dato che ruota molto vicino alla sua stella di riferimento, il che ha provocato anche l’evaporazione dell’atmosfera. Secondo gli astronomi il pianeta è ricoperto di crateri e geologicamente morto, esattamente come Mercurio: a causa delle altissime temperature, la superficie del pianeta potrebbe essere addirittura interamente ricoperta di magma. Inoltre ruota così velocemente intorno alla sua stella che il suo anno dura solo 1,4 giorni terrestri.

Tags:

Lascia una risposta