Scoperto pianeta che sta lentamente evaporando

1 giugno 2012 11:120 commenti

Grazie al satellite Kepler, i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) e della Nasa hanno scoperto l’esistenza di un nuovo pianeta. Un piccolo pianeta che però non sembra essere come tutti gli altri perché sta lentamente evaporando.

Si tratta di un pianeta incandescente, collocato al di fuori del sistema solare, e caratterizzato da temperature in superficie molto alte che raggiungono i 2.000 gradi: proprio le alte temperature stanno trasformando il materiale roccioso della superficie in una coda di gas, polveri e detriti.

Secondo i dati rilevati il pianeta avrebbe le dimensioni di Mercurio e dovrebbe evaporare piuttosto lentamente, nell’arco di 100 milioni di anni. Il pianeta si trova a circa 1500 anni luce di distanza dalla Terra e avrebbe un’orbita intorno alla sua stella madre di circa 15 ore.


PIANETA INVISIBILE SCOPERTO AL DI FUORI DEL SISTEMA SOLARE

Alla scoperta del pianeta che certamente finirà per scomparire hanno contribuito i dati rilevati da Kepler, il cacciatore di pianeti della Nasa: Kepler ha identificato la variazione di variazione di luce nella stella KIC 12557548. In pratica il pianeta, passando di fronte alla stella madre causa una variazione di luce finendo anche per indicare il tempo della sua orbita.

In realtà i ricercatori si sono soffermati sul fatto che la variazione dell’intensità era comunque alquanto anomala e quasi bloccata a ogni passaggio. La teoria che un pianeta fosse accompagnato da un altro è fallita e così si è finito per ipotizzare un radicale cambiamento nella morfologia del pianeta. La teoria è stata confermata dai dati raccolti da Kepler, il cacciatore extrasolare della Nasa.






Tags:

Lascia una risposta