Sesso prematrimoniale dannoso per la durata della relazione

4 settembre 2012 11:290 commenti

 Il sesso prematrimoniale sarebbe dannoso per la riuscita di una relazione. I dati raccolti da uno studio della Cornell University pubblicato sul “Journal of Marriage and Family” sono destinati a far discutere. Secondo quanto si evince dallo studio, fare sesso al primo appuntamento o a uno dei primi appuntamenti di certo danneggia il rapporto e non lo fa progredire in qualcosa di più solido e duraturo.

Se siete alla ricerca di una relazione importante che resista nel corso del tempo allora dovrete concentrarvi sul corteggiamento necessario per valutare la compatibilità e costruire una vera intimità anche emotiva e rimandare il sesso dopo il matrimonio: solo in questo modo sarà possibile sviluppare tutti gli elementi necessari che rendono un rapporto solido, dalla cura all’impegno alla comprensione.

Gli scienziati hanno effettuato le loro rilevazioni su 600 coppie ponendo loro varie domande (quanto fossero coinvolti nel rapporto sentimentale, quanto si sentissero impegnati sotto il profilo emotivo, quanto litigassero e la qualità della loro intesa sessuale). In un caso due 3 gli individui hanno consumato il rapporto nel primo mese di frequentazione, ma il 28%, le donne in particolare, che ha dichiarato di aver aspettato oltre sei mesi sostiene di aver avuto maggiore soddisfazione dalla qualità della relazione, in termini d’intimità e soddisfazione sessuale.

Lo stesso risultato è stato ottenuto, anche se in numero minore, per gli uomini: differenza facile da spiegare per gli scienziati secondo cui le donne appaiono più sensibili nei confronti di una relazione. Insomma tutto lascia pensare che la rivoluzione sessuale degli anni ’60 e una maggiore libertà di costumi avrebbero finito per danneggiare le coppie moderne. 

 

 

Lascia una risposta