Siamo più razzisti di quanto pensiamo?

20 gennaio 2013 10:270 commenti

Uno studio pubblicato sulla rivista Science suggerisce che molte persone inconsciamente nutrono atteggiamenti razzisti, anche se si vedono come tolleranti e accettanti.
La ricerca di psicologia sociale suggerisce che i pregiudizi negative sulle persone di colore sono ancora tanti, come ha affermato Kerry Kawakami, professore associato di psicologia alla York University di Toronto, Ontario, Canada, che è l’autore principale dello studio.

Spot razzista di Trenitalia


Questo studio si dimostra coerente con decenni di ricerca in psicologia che hanno portato agli stessi risultati. Le persone, messe in determinati situazioni di rapporto, non riescono sempre a prevedere e a controllare le loro azioni e in casi socialmente particolari esprimono delle fantasie razziste che comunque hanno dentro.

In uno studio tradizionale di psicologia alle persone veniva fatta vedere una scena dove in una metropolitana un uomo bianco aggrediva con un coltello un uomo di colore. Le stesse persone sono state richiamate dopo qualche tempo dai ricercatori. A loro è stato chiesto di raccontare la scena che gli era stata mostrata qualche tempo prima. I risultati sono stati interessanti perché la maggior parte delle persone, che non si dichiaravano razziste, ha raccontato che nella metropolitana un uomo di colore aggrediva un uomo bianco.






Tags:

Lascia una risposta